Stesura e condimento base

Guida a come creare le palline, stendere e condire la pizza.


Tre o quattro ore prima d'infornare levare l'impasto dal frigo, mettere un pò di farina sulla bilancia e pesare la quantità d'impasto per ogni teglia.
Spargere sul banco di lavoro un pò di Farina 00 e creare le palline.

Creazione palline:
Riportare l'impasto pesato sul banco di lavoro appoggiando sul banco la parte che era a contatto con il piatto della bilancia. Prendere con indice e pollice la parte alla nostra sinistra dell'impasto tirare leggermente verso l'esterno e riportarlo sul lato destro ripetere l'operazione dal lato destro verso sinistra, poi prendere la parte superiore con entrambe le mani verso il basso chiudendolo a portafoglio, poi con il dorso delle dita fare una leggera pressione.
Mettere un pò di farina in un contenitore in cui riporre le palline, spruzzare un pò di acqua sopra le palline e riporle in frigo con un coperchio.
Dopo tre o quattro ore accendere il forno alla massima temperatura e levare dal frigo le palline.
Quando il forno sarà arrivato alla massima temperatura iniziare a lavorare le palline.
Spargere sul banco di lavoro un pò di Farina 00 e mettere la pallina sul piano di lavoro con il lato che era a contatto con il fondo del contenitore. Spolverare l’impasto con po’ di Farina 00 in modo che non si attacchi alle mani, se necessario infarinare più volte durante la stesura. Procedere a stendere l’impasto:

Per teglia tonda
Cominciare ad aprire l'impasto utilizzando la punta delle dita esercitando una forza che tiri la pasta all’esterno, si inizia martellando con la punta delle dita dall'alto e si scende lungo la parte esterna dell'impasto poi si risale dal centro.


Una volta allargato un pò l'impasto appoggiare le mani sul disco distanziando i palmi e con gli indici attaccati ruotare la mano sinistra verso sinistra facendo perno sul palmo e con la destra fare una leggera resistenza nell'accompagnare la sinistra, sollevare la mano sinistra e riportarla nella posizione originale e ripetere.


Quando l'impasto avrà raggiunto la dimensione della teglia, appoggiare la mano destra a pugno al centro destra del cerchio e con la sinistra sollevare l'impasto a sinistra e coprire la mano destra, alzare l'impasto inserire la mano sinistra sempre a pugno tra il piano lavoro e l'impasto, sollevare e ruotare un paio di volte i pugni per togliere un pò di farina in eccesso, rovesciare nella teglia, la parte che era verso l'alto sul piano lavoro dovrà essere sempre verso l'alto anche nella teglia.

Per teglia quadrata
Con la punta delle dita effettuando una leggere e breve pressione; partire dalla parte superiore, scendere sui lati e risalire dal centro, cercando di dare lo stesso spessore a tutta la forma. Dopo aver fatto il primo giro ruotare l'impasto di 90 gradi e ripetere l'operazione.



Quando l’impasto sarà quasi uguale alla teglia, appoggiare l’avambraccio destro perpendicolare all'impasto quasi a centro, con la mano sinistra prendere la parte sinistra dell’impasto e coprire l’avambraccio destro, alzare il braccio destro ed inserire il braccio sinistro sotto l'impasto, spostare il braccio sinistro a sinistra e portarlo parallelo al destro distanziandolo leggermente, sollevare l’impasto e ruotare i due avanbracci su se stessi per togliere la farina residua e con un movimento deciso rovesciare l’impasto nella teglia. La parte che si trovava verso l’alto durante la stesura si dovrà trovare sempre in alto quando l’impasto sarà nella teglia. Delicatamente adattare l’impasto alla teglia premendo leggermente con la punta delle dita o tirando l’impasto con indice e pollice, indice sotto l’impasto, pollice sopra.

Per teglia rettangolare
Con la punta delle dita effettuando una leggere e breve pressione; partire dalla parte superiore, scendere sui lati e risalire dal centro, cercando di dare lo stesso spessore a tutta la forma.



Quando l’impasto sarà quasi uguale alla teglia, ruotare di 90 gradi l'impasto in modo che il lato più lungo sia verso l'alto, appoggiare l’avambraccio destro perpendicolare all'impasto quasi a centro, con la mano sinistra prendere la parte sinistra dell’impasto e coprire l’avambraccio destro, alzare il braccio destro ed inserire il braccio sinistro sotto l'impasto, spostare il braccio sinistro a sinistra e portarlo parallelo al destro distanziandolo leggermente, sollevare l’impasto e ruotare i due avanbracci su se stessi per togliere la farina residua e con un movimento deciso rovesciare l’impasto nella teglia. La parte che si trovava verso l’alto durante la stesura si dovrà trovare sempre in alto quando l’impasto sarà nella teglia. Delicatamente adattare l’impasto alla teglia premendo leggermente con la punta delle dita o tirando l’impasto con indice e pollice, indice sotto l’impasto, pollice sopra.

Condimento base pizza


Se il forno ha raggiunto la massima temperatura, condire in base alla vostra ricetta ed infornare, quando avete condito la pizza non aspettate troppo tempo per infornarla se no rischiate di ammorbidirla troppo.

Pizza con base rossa
Se si deve cucinare una pizza con i pomodori pelati, versare un po’ di pomodoro con un cucchiaio e con il fondo del cucchiaio spargere il pomodoro, fare attenzione a non eccedere con il pomodoro ed a non farlo uscire dall’impasto onde evitare che in forno si bruci, ripetere l’operazione finché la pizza non sarà coperta da un leggero strato di pomodoro. Terminato di stendere il pomodoro con un dito sporcare il bordo della pizza con un leggero strato di pomodoro.


Pizza bianca
Se si deve cucinare una focaccia si deve inizialmente bucare la pizza con una forchetta affinché non si gonfi in forno, aggiungere sale fino, olio extra vergine di oliva e se lo si desidera un pò rosmarino.



Non rendere la pizza troppo umida mettendo troppe verdure crude o troppa mozzarella. Se dovete usare le patate fate una precottura in forno in modo che un po’ si asciughino.